logo enea4


Avviso

Secca del Cammello

Petrosia e Discodoris

 

 Secca del Cammello dati

Secca del Cammello percorso

 

La morfologia articolata del paesaggio sommerso e alcune peculiarità biologiche rendono interessante questo itinerario. La sommità della secca è a circa 1 km da costa e a circa 16 m di profondità, dove le alghe (Caulerpa racemosa, Flabellia petiolata, Sargassum vulgare,Dictyota linearis) e il posidonieto formano un tappeto verde. Da qui si nuota verso un grosso masso, un affioramento roccioso carbonatico lungo il cui fianco nord-orientale sono state osservate due superfici sub-orizzontali larghe pochi metri, formando due ‘gobbe’ che danno il nome alla secca. Lungo la parete si osservano macchie colorate di spugne (Spirastrella cunctatrix) e colonie di gorgonie (Eunicella cavolinii, Paramuricea clavata) sulle quali crescono grappoli di ascidie (Clavelina lepadiformis). Negli anfratti si incontrano numerosi ricci diadema (Centrostephanus longispinus) ed esemplari della stella rossa Hacelia attenuata. Dirigendosi verso il fondo, a circa 30 m, il substrato roccioso si arricchisce di altre specie, quali spugne (Agelas oroides, Chondrosia reniformis), stelle serpente (Ophidiaster ophidianus) e protule dai ciuffi branchiali ben visibili (Protula sp.). Sul fondo biodetritico, a 34 m, l’alga verde C. racemosa forma una fitta reteche ricopre il fondale intervallata damacchie dell’alga bruna Cystoseira spinosa e radi ciuffi di Posidonia oceanica. Qua e là sparsi sul fondo si notano esemplari di Pinna nobilis. Sul fondo inoltre, un passaggio forma una piccola galleria sulla cui volta si nota la madrepora gialla Leptopsammia pruvoti, l’ascidia rossa Halocynthia papillosa, l’oloturia grigia Holoturia tubulosa, il riccio Sphaerechinus granularis e sul fondo si nota il cerianto Cerianthus membranaceus. Numerosi re di triglie (Apogon imberbis), alcuni esemplari di perchia (Serranus cabrilla) e un grongo (Conger conger) nuotano o trovano tana in prossimità del passaggio. All’esterno della galleria, si notano tane di polpo (Octopus vulgaris), esemplari di tanute (Spondyliosoma cantharus) e di dentice (Dentex dentex). Su questo fondale, dominato dal verde delle alghe, un bel ramo di falso corallo nero (Savalia savaglia) si staglia con il suo colore giallo su un masso isolato a 34 m. In risalita, lungo la parete, si possono notare l’idrozoo ad alberello Sertularella crassicaulis e numerose alghe (Dictyotales spp., F. petiolata, Halimeda tuna). Alcuni esemplari di tordo coda nera (Symphodus melanocercus) nuotano tra le alghe, mentre nuvole di sarago fasciato (Diplodus vulgaris) e di castagnole (Chromis chromis) nuotano sulla cresta della secca.

 

Illustrazioni delle specie sensibili al passaggio e al click del mouse

Dictyotales spp. Flabellia petiolata Dictyotales spp. Symphodus melanocercus Sphaerechinus granularis Halimeda tuna Posidonia oceanica Dictyotales spp. Flabellia petiolata Sertularella crassicaulis Peyssonnelia squamaria Serranus scriba Hacelia attenuata Halimeda tuna Spirastrella cunctatrix Halimeda tuna Peyssonnelia squamaria Agelas oroides Serranus cabrilla Coris julis Hacelia attenuata Holothuria forskali Dictyotales spp. Leptosammia pruvoti Conger conger Holothuria tubulosa Apogon imberbis Cerianthus membranaceum Caulerpa racemosa Dictyotales spp. Cystoseira spinosa Savalia savaglia Paramuricea clavata Codium bursa Eunicella singularis Axinella polypoides Zonaria tournefortii Octopus vulgaris Sphaerechinus granularis Posidonia oceanica Pinna nobilis Caulerpa racemosa Posidonia oceanica Caulerpa racemosa Dentex dentex Diplodus vulgaris Chromis chromis Spondyliosoma cantharus Chromis chromis Posidonia oceanica Sargassum vulgare Peyssonnelia squamaria Cystoseira spinosa Dictyotales spp. Eunicella cavolinii Eunicella cavolinii Protula sp. Centrostephanus longispinus Paramuricea clavata Flabellia petiolata Sargassum vulgare Posidonia oceanica

Carta degli itinerari




Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.6 templates web hosting Valid XHTML and CSS.


 
© ENEA - Centro Ricerche Ambiente Marino S.Teresa - C.P.224 - Pozzuolo di Lerici - 19100 La Spezia

 webmaster: Giuseppina Di Nallo e Mattia Barsanti                                                                                                                                          Privacy e Cookie Policy