Il Centro Ricerche Ambiente Marino dell’ENEA

  • Stampa

Le attività che hanno portato alla descrizione delle emergenze naturalistiche presenti lungo itinerari sommersi nell’isole Egadi sono state realizzate da ricercatori del Centro Ricerche Ambiente Marino dell’ENEA.

Il Centro, con sede a La Spezia, affronta con approccio multidisciplinare le problematiche relative all'impatto del cambiamento climatico e delle pressioni antropiche sull'ambiente marino e costiero. Progetta ed esegue studi sperimentali in mare e in laboratorio per valutare lo stato dell'ambiente, degli ecosistemi e la loro biodiversità. Il Centro è dotato di laboratori ed attrezzature per ricerche di oceanografia, chimica, biologia, geologia e radioattività ambientale. Negli anni '80-'90 ha coordinato gli studi per l'acquisizione delle informazioni di base per l'istituzione di numerose Aree Marine Protette lungo le coste italiane. Oltre alle attività di ricerca fornisce consulenza a pubbliche amministrazioni, sviluppa tecnologie e metodologie per il monitoraggio dell'ambiente marino, sviluppa prodotti e servizi per i diversi utilizzatori dell'ambiente marino, curando in particolare acquisizione, gestione e disseminazione dei dati.