logo enea4


Avviso

Scopo e contenuto

Questo sito web, dedicato alla descrizione e illustrazione di una selezione di itinerari subacquei attorno alle isole di Favignana, Marettimo e Levanzo, è uno dei prodotti realizzati nell'ambito di un progetto dell'ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) che ha lo scopo, tra gli altri, di sviluppare strumenti ed iniziative per un turismo sostenibile. Lo sviluppo di un turismo sostenibile è oggi riconosciuto come prioritario per la salvaguardia dell'ambiente, e passa necessariamente attraverso interventi che promuovono la valorizzazione e conservazione delle risorse biologiche marine. Questo strumento di divulgazione stimola l'osservazione del mondo sommerso e delle sue emergenze naturalistiche, fornisce indicazioni per chi vuole intraprendere attività di snorkeling e di immersioni subacquee, ma soprattutto serve a definire l'identità di un luogo e le sue peculiarità.
Vengono presentati itinerari che sono stati percorsi in immersione da ricercatori scientifici dell'ENEA alcuni dei quali possono essere esplorati, per quanto riguarda gli ambienti più superficiali, anche in snorkeling. Una appropriata simbologia indica le due possibilità. Sono descritti e illustrati 15 itinerari per l'Isola di Favignana, 11 relativi ai fondali di Marettimo e 2 di Levanzo. Ciascun itinerario illustra le principali caratteristiche biologiche e geomorfologiche osservabili nel corso di una immersione, elencando specie animali e vegetali principalmente sessili (cioè che vivono ancorate al fondale) che lo caratterizzano e descrivendo gli habitat nei quali è possibile osservare le specie. Complessivamente sono state censite 172 specie (o taxa)(32 vegetali e 140 animali) a Favignana e 166 specie (31 vegetali e 135 animali) a Marettimo e Levanzo. Sono state riscontrate specie di interesse naturalistico e conservazionistico, alcune delle quali presentano caratteristiche di rappresentatività, rarità e valore estetico, così come sono state individuate alcune specie invasive (alloctone). Per ogni località esplorata viene indicata graficamente la sua posizione rispetto e indicato l'orientamento del percorso. Una serie di informazioni definisce le caratteristiche dell'immersione e del percorso: con il termine tipologia viene indicato se si tratta di uno scoglio, di una secca, di una grotta o se il percorso si limita a seguire una parete rocciosa. Viene indicata la profondità minima e massima (in metri) del percorso descritto e le condizioni di corrente generalmente presenti nella località. La difficoltà dell'immersione tiene in considerazione diversi fattori come la profondità, la presenza di corrente, lo scarso ridosso in caso di condizioni meteo-marine non favorevoli, l'ambiente di grotta, la visibilità e, trattandosi in molti casi di secche, il fatto che la discesa deve essere lungo pedagno o cima dell'ancora. Si distingue se il profilo dell'immersione è multilivello o quadra. Il pregio naturalistico del percorso, valutato con un giudizio da 1 a 4 stelle, tiene in considerazione il pregio biologico rappresentato da specie e habitat, la presenza di caratteristiche geologiche o geomorfologiche di pregio, la presenza di reperti archeologici, il valore paesaggistico ed estetico, la vulnerabilità e rarità.
Ciascun itinerario viene rappresentato in modo pittorico con l'illustrazione del percorso e dei principali popolamenti biologici che lo caratterizzano. Oltre a questa illustrazione, un profilo batimetrico-topografico con la distribuzione delle specie censite offre una descrizione di maggior dettaglio. Una descrizione testuale sintetica del profilo batimetrico-topografico riporta i nomi 'volgari' con cui comunemente sono conosciuti gran parte degli organismi, affiancati dal loro nome scientifico. A molte specie è stata associata anche l'indicazione del colore in quanto rappresenta una caratteristica apprezzabile da chi è interessato a documentare il percorso con video o fotografia. Gli itinerari sono corredati da una legenda, in fondo a ciascun volume, che consente il riconoscimento delle singole specie animali e vegetali presenti lungo i diversi profili. Infine, una selezione di immagini fotografiche illustra alcuni aspetti significativi degli ambienti e delle specie osservabili lungo l'itinerario.




Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.6 templates web hosting Valid XHTML and CSS.


 
© ENEA - Centro Ricerche Ambiente Marino S.Teresa - C.P.224 - Pozzuolo di Lerici - 19100 La Spezia

 webmaster: Giuseppina Di Nallo e Mattia Barsanti                                                                                                                                          Privacy e Cookie Policy